Cultura, Ben-Essere e Salute

Al via la seconda mappatura dei progetti e dei soggetti attivi in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta nella relazione tra Cultura e Salute

https://culturalwelfarecenter.limesurvey.net/811297?lang=it
A questo link è possibile partecipare alla seconda rilevazione dedicata alla ricerca che intende favorire l’emersione delle esperienze maggiormente significative che si prefiggono di affrontare le principali sfide di salute pubblica della contemporaneità.

La ricerca, aggiornando la prima rilevazione del 2020, intende mappare le esperienze maggiormente significative maturate negli ultimi cinque anni, che si pongono l’obiettivo di rispondere alle principali sfide di salute pubblica della contemporaneità (quali, ad esempio, il ben-essere mentale della popolazione e dei giovani, l’invecchiamento attivo e la gestione delle cronicità, lo sviluppo nella prima infanzia e il supporto alla genitorialità, ecc.), con caratteristiche di possibile sviluppo, replicabilità e scalabilità.

Il contributo della Cultura e delle Arti al Ben-essere e alla Salute ha trovato un riconoscimento sempre più vasto presso l’OMS e nelle agende politiche europee e appare sempre più chiaro il ruolo della Cultura nella promozione di contesti salutogenici, nella prevenzione delle malattie, nella gestione e trattamento delle patologie, nonché nell’inclusione, in un quadro di contrasto alle disuguaglianze.
Nuovi attori sociali sono scesi in campo, le pratiche sono cresciute nella numerosità, nella cooperazione intersettoriale, nelle competenze, nella qualità del disegno degli impatti, configurando nuove potenzialità di sviluppo che possono superare la logica del progetto. L’Osservatorio del CCW – Cultural Welfare Center è dedicato a queste novità, che meritano di essere conosciute e valorizzate.
Nel 2020 è stata realizzata la prima mappatura dei progetti e dei soggetti attivi in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta nella relazione tra Cultura e Salute. La ricerca, promossa e finanziata da Fondazione Compagnia di San Paolo, è stata affidata alla Fondazione Medicina a Misura di Donna che l’ha sviluppata in collaborazione con CCW-Cultural Welfare Center e DoRS Regione Piemonte – Centro di Documentazione Regionale per la Promozione della Salute, portando all’emersione di un ricco e variegato patrimonio di esperienze.
Nell’ultimo quinquennio, la consapevolezza delle potenzialità trasformative della Cultura come risorsa Salute si è consolidata. Il quadro delle politiche a livello europeo si sta muovendo verso un crescente riconoscimento della relazione tra Cultura e Salute, nuovi attori sono entrati in gioco e i progetti stanno mutando significativamente di segno per generare un impatto tangibile e misurabile attraverso collaborazioni sistematiche e sistemiche a fronte di sfide sociali complesse, dinamiche, multisettoriali che impongono interventi altrettanto complessi, dinamici, pluralistici.
Per cogliere le principali traiettorie del grande cambiamento in atto, Fondazione Compagnia di San Paolo – con CCW – Cultural Welfare Center, in collaborazione con DoRS Regione Piemonte – Centro di Documentazione Regionale per la Promozione della Salute, Fondazione Medicina a Misura di Donna e Osservatorio Culturale del Piemonte – ha deciso di costruire una nuova mappatura delle progettualità che negli ultimi cinque anni hanno animato il territorio della macro regione del Nord-Ovest.

La ricerca è dedicata alle organizzazioni che vivono questo nuovo scenario che si va delineando. È possibile rispondere a questa indagine e far parte di un osservatorio – aperto, condiviso e partecipato – sulla relazione virtuosa tra Cultura e Salute per favorire il confronto, l’acquisizione di nuove conoscenze e la legittimazione del contributo della Cultura al Ben-essere e alla salute degli individui e della collettività, aumentandone il valore e la riconoscibilità.
L’indagine è aperta fino al 15 maggio a questo link, che prevede circa 20 minuti per la compilazione.

Ulteriori info https://culturalwelfare.center/2024/03/14/ricerca-cultura-e-salute-edizione-2024-2/

 

 

Lascia un commento